Valzer di Capodanno

Valzer di Capodanno

Il gruppo consiliare "Taranto 2030" vorrebbe il ritorno di Gabriella Ficocelli ai Servizi Sociali. Luana Riso andrebbe all'Ambiente. La sacrificata dovrebbe essere, alla fine, Laura Di Santo. C’è posto per tutti sulla giostra della politica tarantina. Lunga vita ai Giochi del Mediterraneo

 

Cambio di stagione. Saldi di fine anno. Valzer di capodanno. Ci sarebbe un’inflazione di espressioni alle quali poter attingere. Alcune divertenti. Altre divertite. A rigor di metafora, e prese le distanze dal folkloristico linguaggio che risponde al nome del politichese, Melucci si appresta a modificare gli assetti della giunta comunale. A mutare gli equilibri interni al governo cittadino. Assessori che vanno. Assessori che cambiano. Assessori che tornano. Assessori in pericolo permanente e continuativo. C’è posto per tutti sulla giostra della politica tarantina. Con molta probabilità ai Servizi sociali, casella attualmente occupata dall’avvocato Riso, dovrebbe ritornare Gabriella Ficocelli. Una fedelissima dello stesso Melucci. Nome, questo, fortemente caldeggiato dai consiglieri comunali recentemente confluiti nel gruppo “Taranto 2030”: Lomuzio e Mazzariello. La Riso resterebbe in giunta con una nuova delega. Quale? Quella all’Ambiente. La sacrificata dovrebbe essere, alla fine, Laura Di Santo: l’attuale responsabile delle politiche ambientali. Siamo solo agli inizi di possibili riassetti organizzativi a Palazzo di Città? Di equilibri politici tutt’altro che stabili e granitici? Difficile prevederlo. Di certo, il sindaco appare in alcuni frangenti come un corpo estraneo a larghi strati della sua stessa maggioranza. Basteranno i Giochi del Mediterraneo a mettere tutti d’accordo alla fine?