Torna a casa, Agromed

Torna a casa, Agromed

CosmoPolis ha un'idea tra le tante. Sindaco di Taranto e presidente dell'Autorità portuale chiedano alla Camera di Commercio, socio unico di Agromed, di riportare la piattaforma dell'agroalimentare nel capoluogo jonico. E rendere finalmente operativo il distretto Apulo-Lucano dell'agricoltura di qualità

 

Torna a casa, Lassie! Pardon, Agromed. Rimettiti in piedi. Marcia, in senso contrario, da Castellaneta a Taranto. Dall'ex capannone della Miroglio alla Piastra logistica del Porto. La piattaforma dell'agroalimentare, la cerniera cultural-produttiva in grado di tenere assieme, fare avanzare - e progredire - la Puglia e la Basilicata ioniche. Mai nata, Agromed. Mai esistita nei fatti. Un'idea incagliata nel tutto chiacchiere e distintivo di una classe dirigente poco diligente. Un ghirigoro della pianificazione decentrata. Nonostante un finanziamento di circa 10 milioni di euro stanziato nel 1993 dal Governo Ciampi e, tuttora ibernato, in qualche cassetta di sicurezza bancaria. Un'era geologica fa. Il paleolitico della contribuzione per aree con criticità economiche. Sindaco di Taranto e presidente dell'Autorità portuale dovrebbero divenire protagonisti di questa iniziativa. Chiedere alla Camera di Commercio, socio unico di Agromed, che l'agroalimentare da Taranto non si muova. Al mondo non esiste piattaforma di questo tipo al di fuori della giurisdizione di una scalo marittimo. Gugliotti la pensava diversamente. Ma ciò che pensa il presidente della Provincia, stella cadente già caduta nel firmamento politico locale, riveste ormai un interesse residuale. Taranto è - e sarà - città mediterranea nello sport. Nell'enogastronomia di nicchia. Nelle arti e nella biennale. Nella ricerca scientifica di qualità. Nell'offerta formativa. Nel sistema dell'informazione (CosmoPolis - il giornale dei popoli mediterranei - ha da qualche giorno anche una sua colonna sonora sul tema, per gentile concessione di quel mezzo genio di Mimmo Cavallo). Nel proprio modello economico e produttivo. Torna a casa, Agromed! Sono appena 25 i Kilometri da percorrere. Se parti tra un'ora, e non ti lasci distrarre sulla statale 106, in serata potrai nuovamente affacciarti sul mare...