Bonifiche, il Governo proroga l'incarico al Prefetto Martino

Bonifiche, il Governo proroga l'incarico al Prefetto Martino

La presidenza del Consiglio lo ha comunicato ufficialmente al ministero della Transizione ecologica e il decreto è stato registrato dalla Corte dei Conti il 16 maggio

 

Il prefetto di Taranto, Demetrio Martino, è stato ufficialmente prorogato nell'incarico di commissario di Governo per la bonifica dell'area di Taranto. La presidenza del Consiglio lo ha comunicato ufficialmente al ministero della Transizione ecologica e il decreto è stato registrato dalla Corte dei Conti il 16 maggio. Il prefetto Martino era in carica da novembre 2020 e il suo mandato era scaduto di recente. Il commissario si occupa della bonifica delle aree non comprese nel perimetro ex Ilva, cioè quartiere Tamburi di Taranto, Mar Piccolo, cimitero di Taranto e aree di Statte.

La figura del commissario alla bonifica è stata istituita da una legge di ottobre 2012, pochi mesi dopo il sequestro degli impianti dell'acciaieria per gravi reati ambientali. Prima di Martino, commissari sono stati Alfredo Pini e Vera Corbelli, quest'ultima rimasta nell'incarico per quattro anni.