18
Dom, Ago

FINE DEI GIOCHI

FINE DEI GIOCHI

Calcio

Taranto sconfitto per 2-1 dal Francavilla in Sinni al termine di una prova abulica. Per la vittoria diretta del campionato se ne parlerà il prossimo anno, forse. Le stagioni si programmano a giugno e non al termine del girone di andata. Onore al Picerno, un comune di appena 5000 abitanti. Un plauso ai ragazzi, il filotto di successi di questi ultimi mesi ha comunque dell'incredibile

S'infrangono sul green del "Fittipaldi" di Francavilla in Sinni i sogni promozione del Taranto, che cade due a uno a margine di una prestazione abulica. Gara insufficiente quella dei ragazzi di Panarelli scesi in campo con l'atteggiamento sbagliato e costretti a rincorrere i lucani, passati in vantaggio grazie ad una bella combinazione finalizzata da Lavopa. A metà ripresa Marsili la riprende con una gran botta su calcio franco, ma al minuto ottantanove, col Taranto proteso in avanti ci pensa Cimino ad affondare la nave tarantina che adesso, a dieci punti dal Picerno, può tranquillamente iniziare a pensare alla consueta estate fatta di carte bollate e graduatorie ripescaggio. Panarelli conferma Antonino e Lanzolla, mentre si rivede Pelliccia, con Guadagno che finisce in tribuna. A centrocampo Manzo e Marsili titolari, con Salatino in luogo di Esposito, Di Senso al posto dello squalificato Oggiano, D'Agostino e Favetta a completare il pacchetto.
PRIMO TEMPO Il primo squillo è di marca sinnica con Pagano, che al 10' svetta di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo ma deficita in quanto a mira, e mette fuori. Il Taranto sonnecchia e al 19' Giordano, ancora una volta su una palla inattiva si ritrova a due passi dalla linea difesa da Antonino ma è monumentale Di Bari che in acrobazia salva tutto. Gli jonici faticano e non poco a creare qualcosa di pericoloso e gli unici tentativi giungono da due punizioni, prima di D'Agostino e poi di Marsili, controllate senza troppi patemi dalla compagine di Lazic, che addirittura al 25' passa con Lavopa, abile nel dialogare con Matias Grandis e poi a trafiggere in diagonale il numero novantotto pugliese portando avanti meritatamente il Francavilla. I minuti immediatamente successivi servono per legittimare la segnatura del vantaggio che paradossalmente dura solo sino al minuto trentasette, quando tocca ancora una volta a capitan Marsili indossare i panni dell'uomo della provvidenza e sparare da quasi trenta metri la solita botta che non lascia scampo ad Alvigini per il momentaneo uno a uno, con il quale si va al riposo.
SECONDO TEMPO Non ci sono sostituzioni nelle squadre che riguadagnano il terreno di gioco ad inizio ripresa e non ci sono modifiche nemmeno nel canovaccio della contesa che sorride ancora a Giordano e soci. A due minuti dall'avvio brivido per il Taranto con Leonetti che dall'altezza del dischetto fallisce un'occasione colossale, mentre per ammirare qualcosa che provenga dai piedi pugliesi bisogna pazientare sino al 59' quando D'Agostino s'inventa una sventola sulla quale Alvigini si rifugia in calcio d'angolo. Ancora Taranto al minuto sessantatre, quando la combinazione tra i due nuovi entrati Esposito e Croce, mette il centravanti in condizione di far male di testa da due passi ma incredibilmente l'ex Turris colpisce in modo goffo e grazia il Francavilla. La manovra del Taranto col passare dei minuti pare perdere ulteriormente di convinzione e nemmeno l'ingresso di Roberti consentirà di mantenere accesa quella fiammella che si spegnerà definitivamente all'ottantanovesimo quando Cardamone mette al centro per Cimino, la cui torsione non lascia scampo ad Antonino, chiudendo una volta per tutte il discorso primo posto per gli uomini di Panarelli.

 

FRANCAVILLA-TARANTO 2-1
RETI: 25' Lavopa (F), 37' Marsili (T), 89' Cimino (F)

FRANCAVILLA: Alvigini; Ragone, Giordano, Pagano, Cardamone; Raiola, Grandis M. (75' Cimino), Grandis T.; Lavopa (83' Digiorgio), Leonetti (75' Chavarria), D'Auria (90'+1' De Gol). Panchina: Boglic, Lavano, Siviero, Del Prete, De Marco. All. Lazic.

TARANTO 4-2-3-1: Antonino; Pelliccia, Lanzolla, Di Bari, Ferrara; Marsili (68' Massimo), Manzo (52' Esposito), Di Senso (60' Croce), D'Agostino (79' Roberti), Salatino (52' Bonavolontà); Favetta. Panchina: Pellegrino, Carullo, Bova, Menna. All. Panarelli.

Arbitro: sig. Alberto Ruben Arena di Torre del Greco coadiuvato dai sigg.ri Ludwig Raus e Michele Faini di Brescia.
Ammoniti: Lavopa (F)



CLASSIFICA

Picerno 74
Cerignola 65
Taranto 64
Bitonto 50
Savoia 49
T.Altamura 44
Fid.Andria 44
Gravina 42
Fasano 40
Francavilla 40
Sorrento 37
Gelbison 34
Nola 33
Nardò 32
Sarnese 30
Gragnano 29
Pomigliano 19
Granata 12


Prossimo turno (14.04.2019 ore 15 – giornata n. 31):

Sorrento-Az Picerno,
Nola-F. Andria,
Pomigliano-Francavilla,
Bitonto-Gelbison,
Taranto-Granata,
Gragnano-Gravina,
A.Cerignola-Nardò,
Fasano-Sarnese,
Savoia-T. Altamura