05
Ven, Giu

Taranto, pari tra la noia

Taranto, pari tra la noia

Sport

Domenica di noia assoluta per il Taranto che in quel di Santa Maria Capua Vetere delude ancora non andando oltre uno scialbo pari ad occhiali contro il Gladiator

Domenica di noia assoluta per il Taranto che in quel di Santa Maria Capua Vetere delude ancora non andando oltre uno scialbo pari ad occhiali contro il Gladiator.

Gigi Panarelli riabbraccia Allegrini e Luigi Manzo, confinando però in panca l'ex Cerignola e consegnando maglia da titolare e fascia da capitano al centrale nativo di Nocera Inferiore. In mediana nessuna novità mentre in attacco spazio alla coppia Olcese – Goretta per provare a far saltare il bunker del Gladiator. Solo panca per Genchi, sempre più ai margini del progetto.

PRIMO TEMPO

Non c'ritmo nelle prima battute della contesa che stenta ad offrire trame degne di nota. Non punge il Taranto, ormai contagiato dal mal di gol, non si vede per nulla la compagine di casa, che oltre a palesare evidenti limiti di natura tecnica denota anche una fase difensiva piuttosto traballante.

Il primo sussulto è targato Taranto e giunge al 20' con Olcese che ci prova dalla media distanza, ma non crea apprensione alcuna nell'animo del portiere avversario. I padroni di casa, non pervenuti per lunghi tratti di gara, non escono dal guscio preferendo prima pensare a non prenderle. Tra le fila rossoblu gli unici a darsi da fare in attacco sono Goretta e Oggiano, ma i risultati sono tutt'altro che incoraggianti tanto che per annotare un tiro in porta bisogna attendere Matute che proprio sul gong ci prova ma Fusco è pronto e disinnesca.

SECONDO TEMPO

La ripresa parte con due occasioni di marca jonica, prima con Van Ransbeeck, che su calcio di punizione impegna Fusco e subito dopo con Oggiano, che dal limite ci prova ma è sempre l'estremo difensore campano a distendersi, salvando il risultato. La gara non decolla nemmeno nei secondi quarantacinque minuti di gioco ed al minuto sessantacinque Di Paola in scivolata sfiora il vantaggio per i padroni di casa. La risposta del Taranto non si fa attendere ma Genchi si attarda troppo e non sfrutta a dovere un assist rasoterra di Goretta. La classica girandola di sostituzioni stravolge il Taranto che nella parte conclusiva del match schiera ben otto under in campo senza tuttavia trovare il guizzo vincente e rimandando ancora l'appuntamento con la vittoria.

GLADIATOR-TARANTO 0-0

GLADIATOR: Fusco; Landolfo (90' Andreozzi) Di Finizio, Marzano, Maraucci, Sall, Sorrentino (76' Strianese), Capone, Del Sorbo, Di Paola (66' Troianiello), Ziello. Panchina: De Lucia, Ioio, Grimaldi, D'Errico, Di Monte, Rekik. All. Santonastaso.

TARANTO 442: Sposito; Pelliccia, Luigi Manzo, Ferrara, Marino; Oggiano (75' Masi), Matute, Van Ransbeeck (62' Cuccurullo) Guaita (86' Serafino); Olcese (55' Genchi), Goretta (82' Avantaggiato). Panchina: Carriero, Allegrini, Petrucci, Giammaruco. All. Panarelli.

Arbitro: Carlo Rinaldi di Bassano del Grappa coadiuvato dagli assistenti Lorenzo Concari di Parma e Alberto Amoroso di Piacenza.

Ammoniti: Pelliccia, Ferrara (T); Di Paola (G).