18
Dom, Ago

Ambiente. “Il Comune sta facendo la sua parte”

Ambiente. “Il Comune sta facendo la sua parte”

Politica

I gruppi consiliari Taranto Futuro Prossimo e Taranto Bene Comune richiamano la parole del Sindaco: “L’ordinanza di chiusura dello stabilimento siderurgico è pronta” per sottolineare che non è più tempo di divisioni. "In caso di scelte decisive del Comune - dicono - il Governo centrale è chiamato ad assumersi le sue responsabilità"

I consiglieri comunali Piero Bitetti, Mimmo Cotugno e Vittorio Mele intervengono sulla questione ambientale richiamando la politica alle sue responsabilità. “Il sindaco di Taranto ha detto chiaramente che l’ordinanza di chiusura dello stabilimento siderurgico è pronta. Si tratta ora di attendere i dati scientifici per avere certezza, come purtroppo si paventa, di una inaccettabile impennata dei livelli d’inquinamento. Nel frattempo classificare le posizioni in campo tra chi è “a favore dell’inquinamento” e chi invece è contro è pura barbarie che non giova a nessuno ma contribuisce solo ad esasperare gli animi. Tutti viviamo a Taranto, siamo tutti coinvolti e tutti ugualmente esposti ad ammalarci. Ricordarlo è umiliante ma evidentemente a qualcuno sfugge questo dato di fatto elementare e tragico allo stesso tempo”.
L'invito dei tre consiglieri comunali è quello “di far prevalere la razionalità e non la rabbia, il senso di appartenenza e l’unità di intenti e non le divisioni e le strumentalizzazioni a fini elettorali”.
“Se l’acciaieria più grande d’Europa verrà chiusa, dovremo essere pronti a vivere un momento di enorme difficoltà sul piano sociale ed economico. Ma se questa sarà la scelta – ripetiamo: qualora i dati scientifici si riveleranno impietosi tali da giustificare decisioni epocali – allora nessun ripensamento sarà ammesso. Il Comune di Taranto sta facendo la sua parte ed è ingeneroso addossare a questa Amministrazione responsabilità e colpe che non ha. Pensare poi di risolvere il tutto con un’ordinanza significa essere in malafede o incompetenti, o tutte e due le cose insieme. Abbiamo e avremo bisogno del supporto dei superiori livelli istituzionali. Per Bitetti, Cotugno e Mele è a questo punto indispensabile che il Governo si assuma le sue responsabilità “per ammantare di legittimità e copertura politica le eventuali scelte del Comune di Taranto”.