12
Dom, Lug

Stretta di Conte, Talò (Uilm): “Fermiamo anche lo stabilimento”

Stretta di Conte, Talò (Uilm): “Fermiamo anche lo stabilimento”

Economia

Dopo il discorso del premier che ha visto restringersi ulteriormente le maglie delle attività in tempo di emergenza il segretario Uilm Taranto invita alla prudenza e stigmatizza: “Essenziale oggi non è certo l’acciaio”

“A questo punto bisogna mettere in sicurezza gli impianti e fermare anche AM che di “essenziale“ oggi come oggi non è certamente acciaio, fusoliere, pale eoliche; questo deve valere per tutte le aziende metalmeccaniche del territorio, stop senza se e senza ma”. Così il segretario Uilm Taranto, Antonio Talò invita alla prudenza e dice stop alla alle attività dello stabilimento. “La priorità deve essere la salute dei lavoratori e delle loro famiglie, - precisa - mi auguro che i responsabili aziendali responsabilmente si adoperino da subito ad attuare provvedimenti immediati! Spero non ci costringano alla mobilitazione, non si poteva continuare a lavorare oltre a fronteggiare i rischi da lavoro. In questi giorni era evidente la paura in faccia ai lavoratori in tutte le aziende. Fermiamoci, prima si farà e prima ripartiremo”.