18
Dom, Ago

Attesa per la Notte dell'Archeologia

Lucia Rotundo

Cultura

Taranto si prepara a vivere la sua lunga “Notte Bianca dell’Archeologia” in programma sabato 29 dicembre dalle ore 18:00 alle 01:00. Grandissima attesa per l’evento e per il super ospite Ettore Bassi. Da qui la scelta di partire con le prevendite già al mattino (sabato dalle ore 10:00 alle 13:00, presso la Necropoli di via Marche di fronte all'ingresso del Tribunale)

Il percorso di archeologia urbana interesserà alcuni luoghi straordinari e cioè Necropoli di via Marche, Tombe a camera di via Sardegna, via Umbria, via Pasubio e via Pio XII, Cripta del Redentore di via Terni, resi fruibili grazie alla disponibilità della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Brindisi, Lecce e Taranto e del Comune di Taranto che ha patrocinato e sostenuto l’evento, organizzato da Taranto Sotterranea e associazione Terra. Qualche anticipazione. A cominciare dall’attore televisivo, teatrale e cinematografico Ettore Bassi che, in linea con l’alto valore culturale dell’iniziativa, regalerà agli ospiti un momento unico (via Marche ore 20:00, replica ore 22:00): un viaggio nella storia antica attraverso alcune letture di grandi classici che hanno raccontato la Taranto greco-romana, con i suoi splendidi monumenti e paesaggi bucolici.
Ma l’evento, il cui format è davvero unico, prevede anche molto altro. Come i percorsi di archeologia urbana e arte contemporanea  “Sacralia, dal mito ellenistico alla cristianità”, con due installazioni ambientali site specific: nella Cripta del Redentore Sacre simbologie di Lucia Rotundo (scultrice e docente all'Accademia di Belle Arti di Perugia), nella Necropoli di via Marche Fertilità multipla di Maria Teresa Sorbara scultrice e docente di Discipline plastiche. I due eventi sono curati da Maria Letizia Paiato, critico e docente di storia dell'arte all'Accademia di Belle Arti di Lecce e dal giornalista e scrittore Silvano Trevisani. L’evento è realizzato in collaborazione con il CRAC Puglia della Fondazione Rocco Spani onlus di Taranto.
E ancora: visite guidate, musica popolare con il concerto itinerante dalle 21:00 di “Sud in festa”, degustazioni di prodotti e bevande tipiche magno greche, mostra fotografica “Metamorfosi del paesaggio urbano” di Pierfrancesco La Fratta e Francesca Razzato (tomba a camera di via Pio XII), laboratori e giochi per bambini Arkeo Kids (via Pasubio dalle ore 18:00 alle 20:00). In particolare, la lettura animata “La Festa di Natale” di Carlo Collodi, tra bambole e burattini e la realizzazione di un ricordo della serata.
Ma non finisce qui, dal momento che giovedì 27 dicembre è in programma un’anteprima, che può essere definita un evento nell’evento. Dopo la mostra "Tesori della Magna Grecia", il genio creativo di Cosimo Vinci, designer tarantino di fama internazionale, torna nella sua città natale per una serata che ripercorrerà le varie fasi del progetto creativo, dalla prima al Museo Archeologico Nazionale di Taranto, alle passerelle, i Musei e le star della musica internazionale.