BREAKING NEWS
Domenica, 23 Aprile 2017
TARANTO SCONFITTO PER 1-0 A MELFI. Manca solo la matematica per la retrocessione tra i dilettanti della squadra rossoblù

Sequestrati trulli in ristrutturazione

Cronaca
Typography

Reati in materia edilizia e ambientale vengono attribuiti al direttore dei lavori, al proprietario dell’area ed al titolare dell’impresa edile che si stava occupando dei lavori nella zona sottoposta a vincoli, in agro di Martina Franca

Eseguito dai Carabinieri Forestali dell’ UTCB di Martina Franca, un sequestro preventivo disposto dall’Autorità Giudiziaria a carico di un complesso di trulli in ristrutturazione nell’agro di Martina Franca in area sottoposta a vincolo paesaggistico ed ambientale. I carabinieri forestali erano già intervenuti sul cantiere nel mese di novembre 2016, quando durante un servizio ippomontato di controllo del territorio, avevano individuato e sottoposto a sequestro, uno scavo attiguo ai trulli, eseguito senza alcun titolo abilitativo con contestuale demolizione di un’antica cisterna in pietra. Le successive indagini avevano poi consentito di accertare lavori edilizi in difformità alla segnalazione di
inizio lavori (SCIA) presentata agli uffici competenti del Comune di Martina Franca (poi prontamente revocata dall’Ente) ed in assenza di autorizzazione paesaggistica, verifiche sismiche e deposito dei calcoli statici. La ristrutturazione dei trulli stava avvenendo inoltre con materiali (tufo, tavelle, calcestruzzo) non consentiti dalle linee guida del Piano Paesaggistico Territoriale Regionale (PPTR) per il restauro delle strutture in pietra a secco della Puglia. L’intero cantiere è stato sottoposto a sequestro preventivo ed il proprietario dell’immobile, il direttore dei lavori ed il legale rappresentante dell’impresa edile, indagati dalla Procura della Repubblica di Taranto per
reati di natura edilizia ed ambientale.