27
Mer, Mag

Gugliotti: "Assurdo che un medico contagi 10 colleghi, i protocolli vanno rispettati"

Gugliotti: "Assurdo che un medico contagi 10 colleghi, i protocolli vanno rispettati"

Attualità

Il sindaco di Castellaneta, nonché presidente della Provincia, si scaglia contro un dottore del San Pio, reo a suo dire di non essere passato dal pre-triage e aver violato le direttive imposte, infettando anche altri sanitari dell'ospedale

Ci sarebbe un medico, in servizio presso l’ospedale San Pio, andato nel nosocomio per sottoporsi ad un intervento ed entrato nella struttura già con sintomi di febbre, alla base dell’exploit di contagi registrati oggi a Castellaneta.

"Quello che è accaduto è gravissimo, inaudito, inconcepibile. Un medico, che lavora in ospedale, è andato lì, in nosocomio, e invece di passare dal pre-triage come prevedono la procedura e i protocolli, è andato regolarmente al pronto soccorso, come se nulla fosse, e da lì è andato poi nei reparti". Lo dichiara il sindaco di Castellaneta, Giovanni Gugliotti, anche presidente della Provincia di Taranto.

Parla di "sfacelo” lo stesso Gugliotti, che prosegue affermando che “era ovvio che potesse accadere. Hanno fatto all'ospedale di Castellaneta una cinquantina di tamponi e diversi sono risultati positivi. Ma non abbiamo finito con i tamponi perché se ne faranno altri".

"Assurdo sottrarsi ai protocolli, specialmente se sei medico, - prosegue Gugliotti - a Castellaneta stiamo facendo i salti mortali per garantire i servizi, consegnare i farmaci a domicilio, così anche la spesa alimentare, stare vicino a chi è in difficoltà, e poi accadono cose come queste".

Nella provincia jonica, al momento, fra i positivi al Covid-19, (23 secondo il bollettino regionale uscito ieri sera), vi sono quattro medici: due di Manduria, un primario di Taranto e uno proprio al San Pio.

Fanizza Group Carglass