09
Dom, Ago

A Bari si distribuisce un test per la positività al Coronavirus. Ma la Regione non lo richiede

A Bari si distribuisce un test per la positività al Coronavirus. Ma la Regione non lo richiede

Attualità

Alpha Pharma, azienda barese da sempre leader nel mercato italiano delle biotecnologie, è l'unica distributrice in Italia del VivaDiag Covid 19, che permette di rilevare o meno la positività alla temuta malattia. Arrivano richieste da più parti d'Italia, persino dalla Regione Campania, e la Puglia? Per ora, sembra girarsi dall'altra parte

Quando si dice “nessuno è profeta in patria”. Si chiama “VivaDiag Covid 19” il test rapido diagnostico in vitro, per uso professionale, che rivela la positività o meno al Coronavirus. A produrlo è la VivaChek, a Hangzhou, in Cina, e l’unico distributore in Italia è l’«Alpha Pharma», un’azienda barese da sempre leader nel mercato italiano delle biotecnologie. Come si legge oggi su La Gazzetta del Mezzogiorno, a fare richiesta di questo test sono stati diversi istituti in Calabria, Basilicata, Sicilia, Liguria e Lombardia, e addirittura anche la Regione Campania ha già prenotato un milione di kit. E in Puglia? Sebbene tremila campioni siano stati ordinati dall’Istituto Tumori di Bari Irccs (Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico) «Giovanni Paolo II», cinquemila da parte del gruppo della sanità privata GVM, e altri ordini siano pervenuti anche dalla Multiservizi del Comune di Bari e da istituti bancari, la Regione ancora non ne ha fatto richiesta.
In Puglia la maggior parte dei positivi è asintomatica e un test simile sarebbe di fondamentale importanza poiché eviterebbe di gravare ulteriormente sulle (attualmente) fragili spalle dei Pronto Soccorso e del 118, considerando anche che ci si aspetta un innalzamento dei contagi da Coronavirus nei prossimi giorni. Il test oltretutto viene venduto al pubblico al prezzo di 25 euro e distribuito direttamente ai presidi medici e ospedalieri, ai soggetti privati e alle farmacie. Questo vuol dire che nessuno può rivenderlo a un prezzo maggiore, dato che non vi è alcun passaggio dal circuito dei grossisti e quindi le speculazioni sono impossibili.
«È un test dall’utilizzo facile e immediato, bastano quindici minuti, e di grande accuratezza scientifica. Il nostro consiglio – spiega Oronzo Cervelli, direttore generale di Alpha Pharma - è comunque quello di farsi guidare da un medico o da un operatore sanitario esperto, specie nella lettura del risultato».
Fa specie che arrivino richieste di questo test da altre regioni d’Italia, anche settentrionali, e invece la Puglia, che ha il distributore lì, pronto in casa, sembra girarsi dall’altra parte. In una simile condizione di emergenza ogni soccorso, anche esterno, viene preso in considerazione. E allora perché non farlo adesso, soprattutto con un’azienda barese, una delle più all’avanguardia a livello nazionale, che ti distribuisce i test praticamente a chilometro zero?

Fanizza Group Carglass