18
Dom, Ago

Questione Taranto: intesa tra regione Puglia e Oms

Questione Taranto: intesa tra regione Puglia e Oms

Ambiente

La valutazione scientifica atterrà tre scenari e i risultati giungeranno nel giro di un anno

In merito alla questione sanitaria del capoluogo jonico la regione Puglia fa appello all’Oms, l'Organizzazione Mondiale della Sanità. Quest’oggi, riferisce l’Ansa, è stata presentata a Roma la collaborazione tra i due Enti che vedrà al centro la città di Taranto, da anni considerata ad alto rischio ambientale in virtù della presenza della grande industria.

La valutazione scientifica atterrà tre scenari: quello attuale, secondo quanto prevede autorizzazione integrata ambientale; quello che utilizza le migliori tecnologie; infine il cosiddetto "scenario zero" in cui con l'impianto spento non vi siano più emissioni. I risultati giungeranno nel giro di un anno, il costo dell'operazione è di 140mila euro. “Questa sinergia – ha spiegato Emiliano - si colloca nel contesto del protrarsi di una situazione di incertezza per la salute dei tarantini, di complessità dei dati disponibili e non scevra da risvolti giudiziari”.