24
Sab, Ago

Bonelli: “Di Maio ha fatto approvare una norma pasticcio”

Bonelli: “Di Maio ha fatto approvare una norma pasticcio”

Ambiente

Il coordinatore nazionale dei Verdi ed esponente di Europa Verde: “Di Maio oggi annuncia che ha abolito una norma la cui efficacia è cessata e fa decadere il ricorso alla Consulta sull'immunità”. Per l'ex consigliere comunale di Taranto si tratta di una vergogna che non tiene conto del triste dato sull' aumento del 21% di decessi in età infantile

Per Angelo Bonelli, coordinatore nazionale dei Verdi ed esponente di Europa Verde, quella del vicepremier è "sgradevole propaganda". "Arrivando in prefettura a Taranto ha annunciato che  il DL crescita ha abolito l'immunità penale per i manager ex Ilva, ma l'esimente non è più efficace dal 30 marzo del 2019". 

"Abbiamo letto la norma, all'interno del DL crescita, sull'immunità ai vertici dell'ex Ilva oggi Arcelor Mittal possiamo dire che Di Maio ha fatto un pasticcio degno di quel regime partitocratico che portava i governi della prima repubblica a modificare le leggi per impedire che si svolgessero i referendum, mentre in questo caso impedirà alla Corte Costituzionale di esprimersi."

"Il vicepremier ha fatto approvare una norma sull'immunità, che come già detto aveva perso efficacia il 30 marzo 2019, che modifica l'art.2 comma 6 del DL 1/2015 mantenendo la non responsabilità penale ai sensi dell'art.6 del dlgs 231/2006 dei vertici dell'azienda limitatamente all'applicazione dell'AIA, che come è noto ha una durata sino al 2023, e nei termini e modalità previsti dalla stessa da autorizzazione integrata ambientale. Questo significa che sarà garantita una non responsabilità penale impianto per impianto legata ai tempi di attuazione previsti dall'Aia, quindi se gli impianti dovessero continuare ad inquinare il tutto non sarebbe perseguibile e se dovesse intervenire una modifica dell'AIA conseguentemente verrebbe prorogata l'immunità."

Cosa accade di conseguenza? "Modificando la norma che è oggetto di un ricorso di legittimità costituzionale da parte del gip di Taranto Ruberto, presentato il 9 febbraio 2019, la Consulta non potrà esaminare il ricorso perché decaduto per modifica legislativa della norma, inoltre si copre ulteriormente con l'immunità i vertici ex Ilva fino al 30 giugno 2019 attualmente senza scudo perché la norma ha cessato gli effetti il 30 marzo 2019". Per Angelo Bonelli  tutto questo è "una vergogna nella città dove l'inquinamento ha provocato un aumento del +21% di decessi tra i bambini!"