03
Lun, Ago

La Puglia pronta ad accogliere i rifiuti della Calabria

La Puglia pronta ad accogliere i rifiuti della Calabria

Ambiente

Dovrebbero arrivare a partire dai prossimi giorni. Si tratta di circa 800 tonnellate a settimana, da destinare anche negli impianti del tarantino. La Puglia che non si dota di un Piano Rifiuti, per quanto bello e pronto, persino licenziato dalla Giunta Emiliano, accoglie quelli di altre Regioni. Scoop di CosmoPolis

Riprende il turismo dei rifiuti da Regione in Regione. Dai prossimi giorni, con molta probabilità, quelli prodotti in Calabria arriveranno in Puglia. All’incirca 800 tonnellate alla settimana. Una quantità nient’affatto trascurabile. Una scelta politicamente assai discutibile. Sarà l’Ager – l’agenzia regionale per la gestione dei rifiuti – a stabilire quali saranno le province interessate dai flussi in entrata. La scelta ricadrà sui quei territori che contemplano impianti TMB (Trattamento Meccanico Biologico). Con in testa Taranto e i comuni ad essa limitrofi. Con i noti problemi ambientali che affliggono il capoluogo jonico, una soluzione assai difficile da comprendere. Nella Puglia che non si dota di un Piano Rifiuti, seppur bello e pronto da mesi, che non chiude il ciclo degli stessi, determinando una migliore qualità della vita – e della spesa – ai suoi residenti, arrivano rifiuti da altre Regioni. C’è una differenza sostanziale tra la politica dei rifiuti e un rifiuto di politica. Sostituisci un sostantivo con un aggettivo – e viceversa – e cambia tutto. Purtroppo.